Cerca nel blog

mercoledì 22 gennaio 2014

STIAMO VIVENDO NELLA TRIBOLAZIONE MA E' QUELLA GRANDE DESCRITTA DAI PROFETI?


tratto da versolaluce






In tutto l'insegnamento profetico-biblico, che ci perviene attraverso gli scritti dei padri della chiesa e le visioni dei santi mistici, la grande tribolazione, o estrema persecuzione della chiesa, è l'era finale del mondo che è divisa in due fasi, con una prima epoca definita l'inizio dei dolori e chiamata in generale grande tribolazione, cui segue una seconda epoca terminale definita la fine e chiamata estrema persecuzione in senso proprio.

Dopo l'inizio dei dolori e prima che giunga l'epoca della fine è previsto nella Bibbia il grande evento del ritorno dell'incarnazione del Cristo, re dei re e unico pontefice, che viene in terra per condurre i suoi alla definitiva sconfitta dei figli delle tenebre e all'instaurazione del suo regno di pace e prosperità eterne nell'umanità.

“Combatteranno contro l'Agnello e l'Agnello li vincerà, perché egli è il Signore dei signori e il Re dei re; e vinceranno anche quelli che sono con lui, i chiamati, gli eletti e i fedeli" (Apocalisse 17, 12)

Perché l'Agnello che sta in mezzo al trono sarà il loro pastore e li guiderà alle fonti delle acque della vita. E Dio tergerà ogni lacrima dai loro occhi. (Apocalisse 7,17)

Io, il Signore, sono il primo e io stesso sono con gli ultimi. (Isaia 41,4)

Uno degli agnelli lo offrirai la mattina e l'altro agnello lo offrirai al tramonto(Numeri 28,4)

La grande tribolazione, o estrema persecuzione della chiesa è causata, nell'era finale del mondo, proprio dalla volontà di rivolta contro questo ultimo avvento del Messia e della sua pace.

Gli dissero: quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo? Gesù rispose: nell'ora che non immaginate, il Figlio dell'uomo verrà. Vi sarà allora una tribolazione grande, quale mai avvenne dall'inizio del mondo fino a ora, né mai più ci sarà. Faranno grandi portenti e miracoli, così da indurre in errore, se possibile, anche gli eletti. Ecco, io ve l'ho predetto. (Vangelo di Matteo, 24)

Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: Avranno rispetto di mio figlio! Ma quei vignaioli, visto il figlio, dissero tra sé: Costui è l'erede; venite, uccidiamolo, e avremo noi l'eredità. E, presolo, lo cacciarono fuori della vigna e l'uccisero. Perciò io vi dico: vi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che lo farà fruttificare. Udite queste parabole, i sommi sacerdoti e i farisei capirono che parlava di loro (Vangelo di Matteo, 24)

Questa ultima ed estrema rivolta, - che il catechismo della chiesa cattolica chiama “sommovimento cosmico” - secondo le Scritture è scatenata dai falsi sacerdoti cattolici che, cercando di tenere per sé la ricchezza e il potere mondiale dell'istituzione ecclesiale terrena, mirano ad oscurare la vera Fede nell'Incarnazione, per impedire al popolo di Dio di riconoscere il ritorno del Messia (che torna per essere il Dio-con-loro, l'Emanuele), e il suo ruolo di re dei cristiani e pontefice universale.

I falsi sacerdoti cattolici sono così, alla fine della storia e di fronte al ritorno del Figlio dell'uomo, quegli stessi anticristi (come li chiama Giovanni evangelista), o falsi cristi (come li definisce Gesù), presenti fin dall'inizio nella chiesa che svolgono sempre lo stesso ruolo: negare con false dottrine che il Cristo sia “venuto nella carne” per far sedere al suo posto nel tempio “il figlio della perdizione”, “l'empio”, l'Anticristo in persona.

Infatti il mistero dell'empietà è già in atto. E allora sarà manifestato l'empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della sua bocca, e annienterà al manifestarsi della sua venuta. La venuta di quell'empio avrà luogo, per l'azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigibugiardi, con ogni tipo d'inganno e d'iniquità a danno di quelli che periscono perché non hanno aperto il cuore all'amore della verità per essere salvati. Perciò Dio manda loro una potenza d'errore perché credano alla menzogna; affinché tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nell'iniquità, siano giudicati. (Seconda lettera di san Paolo ai Tessalonicesi, 2)

Molti falsi profeti sono sorti nel mondo. Da questo conoscete lo Spirito di Dio: ogni spirito, il quale riconosce pubblicamente che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio. Lo spirito dell'anticristo, voi avete sentito che deve venire; e ora è già nel mondo. (Prima lettera di Giovanni, 4)

Circa le modalità con cui verrà attuata questa rivolta, gli insegnamenti profetici specificano che all'inizio dei dolori l'aggressione portata contro il popolo di Dio e il suo Messia è una aggressione dottrinale: la contrapposizione al pontefice è un'opposizione alla sua autorità nel magistero della fede e la “oscurità universale”, il “grande castigo” e il massacro di cristiani che ne derivano, e di cui parlano le profezie, è spirituale; mentre, alla fine l'aggressione di chi si oppone all'Incarnazione del Cristo tornato sulla terra sarà una guerra anche materiale, scatenatadall'Anticristo in persona contro l'Agnello in persona, e l'oscurità, il castigo e i massacri di cristiani saranno anche fisici.

Sarebbe perciò un errore farsi distrarre da una attenzione volta soltanto agli attacchi materiali, mentre avviene la prima aggressione intellettuale violentissima con i suoi enormi danni per la cristianità, che causa le sue innumerevoli morti spirituali nel popolo di Dio.

Beata Caterina Emmerick: "E vidi una grande oscurità." "La Chiesa di Pietro era minata da un piano elaborato dalla setta segreta, mentre le bufere la stavano danneggiando." “Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e vedo la tremenda influenza che essa ha sulla gente. Ora vedo che in questo luogo la Chiesa viene minata in maniera così astuta che rimangono a mala pena un centinaio di sacerdoti che non siano stati ingannati. Tutti loro lavorano alla distruzione, persino il clero.” "Vidi la Chiesa di San Pietroin rovina, e il modo in cui tanti membri del clero erano essi stessi impegnati in quest’opera di distruzione.” “Poi vidi che la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza. La maggior parte dei sacerdoti contribuivano all’opera di distruzione. Vidi molto chiaramente gli errori, le aberrazioni, la follia e la malvagità delle loro azioni, contro ogni verità e ogni ragione.”

"Verranno tempi molto cattivi, nei quali i non cattolici svieranno molte persone.Ne risulterà una grande confusione. Vidi anche la battaglia. I nemici erano molto più numerosi, ma il piccolo esercito di fedeli ne abbatté file intere. Durante la battaglia, la Madonna si trovava in piedi su una collina, e indossava un’armatura. Era una guerra terribile. Alla fine, solo pochi combattenti per la giusta causa erano sopravvissuti, ma la vittoria era la loro".

“Ho avuto un’altra visione della grande tribolazione. Era come se la gente si stesse dividendo in due fazioni.” “Vidi anche il rapporto tra i due papi... Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa."

Nella prima epoca della tribolazione finale della chiesa, iniziata con l'abbandono della sede di Roma nel pontificato che san Malachia definisce Gloria Olivae, sorge il cosiddetto “Grande monarca”, il quale insieme al Papa santo assicura alla cristianità quella riforma civile e religiosa che garantisce la cosiddetta “Era di pace”.

Secondo le profezie dei mistici nascerà durante la fase di inizio della grande tribolazione “il più grande e l'ultimo dei re” e l'insegnamento profetico-biblico dei Padri della chiesa sulla scia di Giovanni evangelista ci spiega che l'Agnello dell'Apocalisse che è "il Signore dei signori e il re dei re" sarà un re eccezionale, che verrà a contrastare la Bestialità imperante del potere anticristico, attraverso la riorganizzazione della vita civile, politica, economica e religiosa di quelle terre cristiane d'Europa che si affideranno al consiglio suo e del papa santo. In questo modo, egli guiderà il popolo dei figli della luce fedeli a Dio fino all'ultimo scontro vittorioso con l'Anticristo in persona, che è a capo dei popoli che si saranno schierati con l'unione dei figli delle tenebre:

Vedo in Dio che la Chiesa godrà di una profonda pace (Suor della natività)

"Verrà il giorno in cui i nemici di Cristo si vanteranno di aver conquistato il mondo intero. Essi diranno: ora i cristiani non possono sfuggirci! Ma un Grande Re sorgerà per combattere i nemici di Dio. Egli li sconfiggerà, verrà concessa al mondo la pace e la Chiesa sarà liberata dalle sue angosce. (San Metodio)

"Questo Re vivrà nell’ultimo periodo e sarà il più grande e l’ultimo dei re. Egli dopo aver governato felicemente il suo Regno, andrà a Gerusalemme e deporrà scettro e corona sul Monte degli Ulivi. Sarà l’ultimo e il più perfetto dell’Impero Romano e Cristiano. E subito dopo, secondo la frase di Paolo, essi dicono che verrà l’Anticristo.” (S.Anselmo, Corpus Christianorum, Continuo Mediaevalis, Liber Anselmi, De Anticristo)

“Nel tempo che precede la venuta dell’Anticristo. Dio innalzerà dal cuore della Sua Chiesa un sovrano cristiano che compirà le più mirabili gesta. Con l’aiuto divino, questo regnante non soltanto riporterà alla vera fede le anime che vivono in errore ma impartirà anche un colpo pesante sui nemici... e ristabilirà il Cristianesimo." (XVII secolo, profezia di Dionisio di Lützenburg)

"... Il Grande Monarca assisterà il Papa nella riforma di tutta la terra. Molti principi e nazioni che stanno vivendo nell’errore e nell’empietà si convertiranno e una mirabile pace regnerà fra gli uomini per molti anni. Ci sarà una legge comune, una sola fede, un battesimo, una religione. (VI secolo, profezia di S. Cesario di Arles)

Il grande Re, opponendosi alla rivolta anticristica dei sacerdoti che hanno trascinato nell'errore il popolo di Dio sulla vera incarnazione del Cristo, guiderà la riforma del cristianesimo insieme al papa del pontificato Gloria Olivae, che è stato costretto a lasciare la sede di Roma proprio a causa della guerra dottrinale scatenata dai sacerdoti infedeli per oscurare nella chiesa la consapevolezza del ritorno del Messia e il ruolo universale del pontefice.

Ci sarà un concilio della chiesa dei fedeli esiliata da Roma che riaffermerà la verità tutta intera sulla incarnazione divina nell'umano, definendo "il vero senso della Scrittura", cosicché nessuno potrà più "distorcere la parola di Dio" sui contenuti interiori della fede che realizzano nell'anima l'unione dello Spirito santo con la carne per la generazione dei figli di Dio:

"Il sesto periodo inizierà con il potente Monarca e il Pontefice Santo... durerà fino alla rivelazione dell’Anticristo. In questo periodo, Dio consolerà la Sua Santa Chiesa per le afflizioni e le grandi tribolazioni che ha patito... Tutte le nazioni verranno ad adorare Dio nella vera fede cattolica e romana. Ci saranno molti santi e dottori [della Chiesa] sulla terra. La pace regnerà su tutta la terra perché Dio legherà Satana per un certo numero di anni prima dei giorni del figlio della perdizione. Nessuno potrà distorcere la parola di Dio, durante il sesto periodo ci sarà un Concilio ecumenico che sarà il più grande di tutti i concili. Con la grazia di Dio, con la potenza del Grande Monarca, con l’autorità del Santo Pontefice e con l’unione di tutti i prìncipi più devoti, l’ateismo e ogni eresia saranno banditi dalla terra. Il Concilio definirà il vero senso della Sacra Scrittura e ciò sarà creduto e accettato da tutti". (XVII secolo, profezia del Ven. Bartolomeo Holzhauser)

BXVI: "Sappiamo come questo Concilio dei media era quello dominante, più efficiente, ed ha creato tante calamità, tante miserie. Ed è nostro compito, cominciando da questo Anno della fede, lavorare perché il veroConcilio, con la sua forza dello Spirito Santo, si realizzi e sia realmente rinnovata la Chiesa. Speriamo che il Signore ci aiuti. Io, ritirato con la mia preghiera, sarò sempre con voi, e insieme andiamo avanti con il Signore. Nella certezza: vince il Signore!". (Incontro con i Parroci e il Clero della Diocesi di Roma, 14.2.2013)

Quando poi il grande e ultimo re della cristianità assumerà il suo ruolo di pontefice santo, succedendo al pontificato Gloria Olivae e riconquistando la sede di Roma, si rivelerà al mondo la sua identità di Messia glorioso e Re dei popoli della cristianità; ed anche l'Anticristo si rivelerà in persona come “colui che siede nel tempio” di Gerusalemme per attirare a sé confondendo e perseguitando: allora, sarà la fine.

"Ma dopo un tempo considerevole il fervore si raffredderà, abbonderà l’iniquità e la corruzione morale diventerà peggiore che mai, ed essa porterà sul genere umano l’ultima e peggiore persecuzione dell’Anticristo e la fine del mondo." (VI secolo, profezia di S. Cesario di Arles)

"Nell’ultimo periodo i cristiani non sapranno apprezzare la grande grazia di Dio che avrà mandato il Grande Monarca, un lungo periodo di pace e una meravigliosa fecondità della terra. Essi saranno molto ingrati, condurranno una vita di peccato, orgoglio, vanità, impudicizia, frivolezza, odio, avarizia, ingordigia e molti altri vizi, tanto che i peccati degli uomini davanti a Dio avranno un fetore peggiore di quello di una pestilenza. Molti uomini dubiteranno che la fede cattolica sia la vera ed unica che dà la salvezza epenseranno che forse i giudei hanno ragione nell’attendere ancora il Messia. Molti saranno i falsi insegnamenti e altrettanta la confusione che ne risulterà. Dio, nella sua giustizia, in conseguenza di ciò darà a Lucifero e a tutti i suoi demoni il potere di venire sulla terra e di tentare le empie creature".(San Metodio)

Lo scontro diretto finale, che secondo le Scritture durerà circa tre anni e mezzo, tra il Cristo e l'Anticristo in persona, comporterà l'estremo sacrificio dell'Agnello, ucciso per la sua opera di giustizia, e ciò sarà la definitiva ed eterna sconfitta della morte, quando Egli, Signore della Vita, la riprenderà con tutti i suoi, lasciando cadere nell'abisso la natura corrotta e gli spiriti del male e rinnovando la creazione.

"In quel giorno i cieli passeranno stridendo, infuocati si dissolveranno e gli elementi infiammati fonderanno, la terra e le opere che sono in essa saranno bruciate. 13 Ma, secondo la sua promessa, noi aspettiamo nuovi cieli e nuova terra, nei quali abiti la giustizia." (Seconda lettera di Pietro 3,10)

"Perché il Signore stesso, a un ordine, alla voce dell'arcangelo e al suono della tromba di Dio, discenderà dal cielo. E prima risorgeranno i morti in Cristo; 17 quindi noi, i vivi, i superstiti, saremo rapiti insieme con loro tra le nuvole, per andare incontro al Signore nell'aria, e così saremo sempre con il Signore." (Prima lettera di san Paolo ai Tessalonicesi 4,16)

LINK: La raccolta di profezie citata è tratta dal sito Profezie per il Terzo Millennio

9 commenti:

angelo pegli ha detto...

Ma se Cristo e' il Messia,sappiamo dalla Scrittura in che modo tornera',e cioe' esattamente come fu visto ascendere.Che diavolo di garbugli andate seminando, con 'sto miscuglio di cose sante e di pura invenzione?Pure superficiale tra l'altro:chi ha scritto 'sto pasticcio dovrebbe leggere meno e pregare di piu', cosi' da avere una sapienza vera, frutto della preghiera, nella misura che lo spirito di Dio gli voglia concedere, e non rubacchiare la sapienza altrui.Ma la prova del nove sarebbe la concídenza con l'insegnamento dei Papi,cioe' di Pietro.A me non interessa sapere quanti sacerdoti buoni e quanti non buoni esistono.In Cristo ,Dio si e' incarnato una volta per tutte,come ci hanno insegnato e comé hanno creduto tutti quei santi citati da questo post,i quali non si sono mái sognati di dire il contrario.Per cui citarli, in alcuni brani, al'interno di un post eretico come questo, e' disonesta' intellettuale prima di tutto,ed empieta',poi.Inoltre Cristo Messia e' mórto una volta per tutte,e' risuscitato e non muore piu'.Nella semplicita' del cuore,ma proprio per questo piu' profonda, l'incauto anonimo che ha scritto questo post eretico,rifletta sulla vera e semplice ragione per cui S. Giovanni scrive che l'anticristo e' colui che nega l'incarnazione.E' semplicemente la ragione della Speranza,la Virtu' che porta la Fede fino alla Carita'.infatti l'Atto di Speranza ,io credo, e' un Atto di Buona volonta',nata dalla Fede,e dice chiaro che servono Fede e opere per salvarsi.Se la Bonta' e le promesse di Dio,non suscitano in noi risposta perfetta, compensano i meriti di Cristo,ma serve comunque la Volonta'.Ora mi dica ,il balordo anonimo del post,se Cristo non fosse vero Dio e vero uomo,ma solo un angelo o una divinita' in sembianze di uomo:oppure se fosse un uomo ma non Dio...a parte che allora si negherebbe l'Eucarestia...ma dico,..ne discenderebbe o che ciascuno puo' fare il cavolo che gli pare, tanto ci ha gia' salvati Dio in sembianze di uomo,senza che ci debba essere unione tra le due nature e tra i due operati...oppure che tra uomo e Dio ci sara' sempre un abisso ontologico sostanziale ,per cui l'uomo puo' agire in conformita' alla legge di Dio solo come un automa abitato dalla Divinita' che ne prende possesso:e anche qui, la Volonta' Individuale viene negata,e sopra tutto viene negata la sublime signorilita' di Dio,che invece dona e rispetta il libero arbitrio,ma fondandolo sulla relazione.Insomma, non capire questo, significa avere una volonta di cartapesta,,piu' debole di quella dei pagani con cui l'autore del post realizza un'inteligenza, come quella famosa "col nemico".

Fruimex Fru ha detto...

Si, Cristo ritornerà così come se n'è andato!
Chi ama Cristo ha sete di conoscere tutto di LUI!
L'autrice del post non è assolutamente anonima, e con un po' più di ricerca, entrando nei links, si può arrivare a lei....e conoscerla meglio.
Io non giudico, la mia voglia di conoscere e approfondire le Scritture, mi ha portato anche a seguire l'autrice di questi post, dal lontano 1998, continuo a seguirla e metto a confronto i suoi scritti con altri.....e con le Scritture
Il Mistero dell'Incarnazione di Cristo non resterà per sempre nascosto....
Per chi ha Fede, Cristo è Vero Dio e vero Uomo e l'autrice del post ne è così consapevole da dedicare la sua vita allo studio della Bibbia e delle vite dei Santi, ciò che scrive non è di facile comprensione ed accettazione, occorre leggere tutto per avere chiara la sua posizione e col tempo sapremo la Verità tutta intera.
Sono solo i distratti che non si accorgono che stiamo vivendo un'epoca particolare....avremo anni difficili davanti ma con la Fede in Cristo e Maria non dovremo avere paura di nulla.....
Io la penso così e visto che dedico molto tempo alle mie ricerche, affinché non vadano perdute le metto in rete per coloro che ne vogliono beneficiare.
Prendere ciò che è buono.....
Giusto per la cronaca, chi scrive non sa più, da molti anni, che cosa sia la paura!
Nessuna paura per la crisi sistemica che ci attanaglia
Nessuna paura per eventuali malattie
Nessuna paura per il futuro
Ed assolutamente non deve mancare il nutrimento dell'anima: L'EUCARESTIA!!!!

TUTTO E' NELLE MANI DI DIO E ....NON MUOVE FOGLIA CHE DIO NON VOGLIA!

Buona notte amico



Fruimex Fru ha detto...

PER UN MIGLIOR CHIARIMENTO RIMANDO AD UNA RISPOSTA DELL'AUTRICE
Il Cristo vero pontefice: io sono il primo e anche l'ultimo
http://blog.libero.it/animamistica/commenti.php?msgid=11995732&id=391903#comments
Utente non iscritto alla Community di Libero
eternascontenta il 30/04/13 alle 17:53 via WEB
Rileggendo di nuovo questo post mi rendo conto di rileggerlo con occhi e consapevolezze diverse. La prima volta praticamente non avevo capito che erano 2 Messia DIVERSI....eppure si dice così chiaramente mi hanno sempre insegnato che l'EMMANUELE è GESU' e che GESU' ritornerà alla fine dei tempi o meglio questo ritorno non è mai stato approfondito come in questi post la chiesa non ha mai parlato delle profezie e tutto rimane immerso nel fumo. leggere e capire sempre più è questo il momento....
(Rispondi)
versolaluce
versolaluce il 01/05/13 alle 00:11 via WEB
GPII ha fatto autocritica dicendo: ci siamo sviati e paolo VI ha detto che il "fumo" è entrato nel tempio. Noi dobbiamo uscire dalla coltre di fumo riprendendo consapevolezza delle Scritture. Le Scritture parlano di "due agnelli" da offrire uno all'inizio e un altro alla fine "del giorno". E infatti i bambini di stirpe messianica chiamati "Germoglio di Davide" che vengono preannunciati sono due: Gesù "colui che salva il suo popolo" con l'instaurazione del regno messianico (che però è ancora insidiato dalle potenze inique della fratellanza cristiano-giudaizzata); ed Emanuele il "Dio-con-loro", l'erede della stessa stirpe del Salvatore e Signore Gesù, che ha la missione di "consolidare" il regno del Cristo e condurre i cristiani alla vittoria finale sul capo della fratellanza pervertita di Nimrod, l'Anticristo.

angelo pegli ha detto...

Bene,Gesu' Cristo vero Dio e vero Uomo e' fondamentale.Cosi' come il fatto che Cristo ha vissuto e anticipato in Se' tutta la Storia della Chiesa e del'Umanita',accompagnadola nel Corpo Mistico fino al punto di non ritorno, per aiutarla nella decisione individuale di salvarsi,quindi ha accompagnato tutti e ciascuno,predisponendo le opere dello Spirito perche' ciascuno le pratichi e si salvi.Ci ha preceduti anche nella Preghiera.Il tutto attraverso i Sacramenti, di acqua ,di sangue o anche solo di desiderio,per chi non sara' mai entrato in contatto materialménte con i Sacraménti della Chiesa Cattolica.Nel tempo dela Mïsericordia Finale,l'insegnamento tradizionale e' che Gesu' Cristo sara' presente comé Spirito Santo,e solo nel Giorno del Giudizio Universale,comparira' per tutti in Corpo Sangue Anima e Divinita'.Quindi ,nello Spirito, dovrebbe trattarsi di credere senza vedere,e credere, grazie allo Spirito, nel Gesu' Cristo storico,Segno di Giona,unico grande segno dato per credere,mentre molti falsi Mëssia faranno prodigi tali da ingannare molti.Certamente potranno esserci grandi figure di Santi,come annunciate,ma quanto all'interpretazione del libro dell'Apocalisse,mi sembra che l'insegnamento tradizionale punti sul simbolismo e non sulla sequenza cronologica e sulla lettera.Di fondo,condivido pienamente una frase di Vittorio Mëssori, e cioe' che Dio lascia sempre,nella Storia, e nella vita di ciascun individuo,abbastanza ragioni per credere e abbastanza ragioni per non credere:e gli stessi elementi di fatto che per alcuni sono giorno,luce e chiarezza,per altri possono essere notte tenebra e confusione.Alla base sta la Relazione,come nella tradizione dimostrano i Santi e i Mistici,e come nella Scrittura dimostrano le parole di Cristo riportate da Giovanni,"Se uno osserva la mia Parola,il Padre e lo lo ameremo, e verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui":(Grazia abituale o santificante).Per questo,io credo che si e' responsabili di cio' che si crede e di cio' che non si crede,e lo si e' parzialmente nel tempo, e pienamente dopo il Giudizio Particolare dato da Cristo su ciascuno,e questo vale anche sulla base della coscienza naturale per chi non e' mai entrato in contatto con la Chiesa Cattolica Storica e con il Suo insegnamento.,perche' Cristo parla anche "attraverso" la natura, "alla natura"sia pure ferita e soggetta alla morte.Grazie per la bonta' con cui mi ha risposto.Vi saluto cordialmente.

Fruimex Fru ha detto...

Condivido il suo scritto.Lungi da me voler creare confusione......Ho poco tempo a quest'ora ma se vuole approfondiremo, le aggiungo solo questo:
Ho scoperto che le grandi organizzazioni (OMS,UNICEF ) hanno mentito,cosi come gli Usa hanno mentito e continuano a farlo,altrettanto l'Europa, non parliamo poi dell'Italia.......
In un mondo di menzogne l'unica mia certezza e' Cristo,ma su di Lui ci ha la Chiesa raccontato tutto? Ritengo mio dovere studiare su di Lui, perché la Fede non esclude la ragione.Buona domenica

angelo pegli ha detto...

Si',sono sensibile a certi riferimenti, tipo Nimrod,tipo le menzogne delle grandi organizzazoni poltico-finanziario-industrial-militari. e la a sfacciataggine e arroganza che mostrano ora verso la Siria,e la Russia,come prima come sempre.Ricordo un riferimento che anni fa ,in Cl,facevano a Solove'v...peccato che poi dalle loro fila sia uscita gente come Mario Mauro,che ha dato recentemente il meglio di se' in contraddittorio con Gino Strada,Va bene lo studio,,fatto con amore, nell'amore ,e nel quale il vero piano di studio e' fatto e rivelato progressivamente dallo Spirito,con la Sua assistenza, in sinergia con le necessita' della propria anima, in reale collegamento con la vita quotidiana e le fasi della vita individuale.Cioe', la Sapienza piu' sicura, e' quella che nasce dal cuore,da un cuore bambino che quando ne sente il bisogno reale, interroga la Madre e il Padre.Senza quello, al posto dello spirito d'infanzia, c'e' l'infantilismo sorprendente.Penso ad esempio,a un'intervista della scomparsa Adriana Zarri,con Enzo Biagi,in cui negava l'inferno con argomentazioni infantili,che e' cosa diversa dallo spirito d'infanzia.Accettava acriticamente di ragionare a partire da un sofisma,cioe' se Dio possa aver creato l'Inferno,o "mandare"all'Inferno,e sosteneva che se i giudici terreni, nei tribunali, considerano le pene in funzione correttiva(non sempre,peraltro)non era possibile che fossero piu' buoni di Dio,e quindi ...Non la sfiorava l'idea che l'Inferno non sia una pena creata da Dio, bensi' uno stato di privazione di Dio, scelto e voluto da creature degenerate.,e mischiava realta' temporali con realta' fuori del tempo.Tutti errori banali in una teologa, eppure guardate dove porta la ricerca personale non illuminata.Al punto che firmo' una petizione contro la canonizzazione di Woityla,che ormai risulta perfino aver gia' fatto almeno un miracolo.Ma poi, dico, che zelo grottesco...esiste la collaudatissima procedura prevista,e diventa davvero cosa sospetta intromettersi,anche perche' il sensum fidelium non le giocava certo a favore in questa sua lotta.Questo per dire come il rischio della superbia sia reale e come le conseguenze che puo' produrre nel suo inganno,in chi ne dovesse soffrire, possano diventare perfino grottesche,contrarie al buon senso.Quindi,a titolo personale,dico. va bene la ricerca,per la quale c'e' certamente uno spazio necessario, ma con due punti fermi,che sono lo spirito d'infanzia e la fedelta' all'insegnamento ex cathedra. di Pietro,senza i quali prima o dopo l'errore diviene evidente e madornale nell'accecamento..Buon proseguimento e cordiali saluti.

Fruimex Fru ha detto...

Ha già detto tutto lei, e sono perfettamente d'accordo che, se non si hanno le basi solide e granitiche nella Scrittura , si puo' essere sviati. Esprimo quindi le mie perplessità sulle omissioni da parte della Chiesa di quanto sta scritto nella Bibbia,la stessa,attraverso i suoi sacerdoti non trasmette Tutta la Verità intera al popolo di Dio ed a quelli lontani da Dio. Benedetto XVI aveva iniziato a spiegare.....ma troppo difficile il suo parlare, troppo austero il suo comportamento, purtroppo non era amato e molto osteggiato in Vaticano.....Ed ora abbiamo due Papi....tutto normale? No non e' cosi normale e si comincia a parlarne.....Un amico e' solito dire: la verità e' figlia del tempo! Basta saper attendere nella Fede e con Speranza. Un saluto cordiale anche a lei.

Vittoriano Mezzi ha detto...

Segnalo :


...


Il Papa: "Siamo nei tempi ultimi, in cui si compirà ciò che Gesù ha rivelato ...
www.resapubblica.it/.../il-papa-siamo-nei-tempi-ultimi-cui-si-compira-ci...

...

[PDF]Il tempo della fine - United Church of God
www.ucg.org/files/italiano/opuscoli/Tempo_della_fine.pdf


Gli ultimi tempi - apocalisse bibbia il tempo della fine
camcris.altervista.org/ultimitempi.html

[PDF]La Fine dei tempi
digilander.libero.it/adveniat/02/fs_art17.pdf
dal libro. “La Sinfonia della Creazione e della Storia”. Pablo Martín Sanguiao ..

La profezia biblica sugli ultimi tempi | SequenzaProfetica
www.sequenzaprofetica.org/2011/.../la-profezia-biblica-sugli-ultimi-tem...
I PARTE
La profezia biblica sugli ultimi tempi (II parte) - Sequenza ...
www.sequenzaprofetica.org/.../la-profezia-biblica-sugli-ultimi-tempi-ii-p...
La profezia biblica sugli ultimi tempi (III parte) - Sequenza ...
www.sequenzaprofetica.org/.../la-profezia-biblica-sugli-ultimi-tempi-iii-p...
La profezia biblica sugli ultimi tempi (conclusione ...
www.sequenzaprofetica.org/.../la-profezia-biblica-sugli-ultimi-tempi-iv-p...



Apocalypse soon - X files - Segni degli Ultimi Giorni
www.apocalypsesoon.org/I/i-xfile-3.html


L'APOCALISSE È ALLE PORTE - Libero
digilander.libero.it/comitatoimmigratiVI/Tutte.le.pagine.del.sito.htm
TUTTE LE PAGINE DEL SITO...


la venuta intermedia di gesú - it.la-parusia-viene.com.ar
www.it.la-parusia-viene.com.ar/.../LA%20VENUTA%20INTERMEDIA...
la "Venuta Intermedia di Gesù" o "Parusía Intermedia",
secondo l'accezione coniata per il sacerdote italiano P. Martino Penasa ...

Risultati di ricerca
[DOC]2.Il di s. Agostino. - il Cattolico Online ...
www.ilcattolicoonline.org/Il%20grande%20equivoco%20di%20Sant'Ag...
Di Teofilo il Siculo. Più volte nel mio libro “Il tempo dell'Anticristo e la Parusìa intermedia”
tratto del 'grande equivoco' di sant'Agostino, come punto di partenza ...


QUANTE SONO LE PARUSIE DEL SIGNORE? - Parrocchie.it
www.parrocchie.it/correggio/ascensione/le_parusie_del_signore.htm

Rev. don Martino Penasa : La Venuta Intermedia di Gesù!
www.anadimionlus.it/.../ultime-dal-cielo-rev-don-martino-penasa-la-ven...
È forse eresia Credere nella Venuta Intermedia di Gesù? No! ...

Il Messianismo Regale nell'Antico Testamento e nel Giudaismo ...
https://forum.termometropolitico.it/245598-il-messianismo-regale-nell-a...
Il Messianismo Regale nei Padri della Chiesa di Antonio Norrito Bilancio teologico e profetico - rivelativo.

[PDF]la prossima venuta del regno di messia - Restoration ...
www.focusonthekingdom.org/articles/italian%20kingdom%20book.pdf
LA PROSSIMA VENUTA DEL REGNO DI MESSIA. UNA SOLUZIONE ALL 'ENIGMA DEL NUOVO TESTAMENTO...


Venuta Intermedia di Gesù - Veri profeti oggi
www.veriprofetioggi.com/varie/vig.htm
Il libro “Gesù Risorto sta per tornare” degli studiosi P. Francesco e Antonio Norrito,
reca un notevole contributo di chiarezza nel confermare la fondatezza nella ...

IL REGNO DI DIO SI INSTAURA CON LA SECONDA ...
www.it.la-parusia-viene.com.ar/pdfs/LIBROITALIANO.pdf


IL REGNO DEI GIORNI FELICI
www.parvulis.com/Documents/2-main-it-01.htm


...

Vittoriano Mezzi ha detto...


"PROFETI e PROFEZIE"


GIOVANNI PAOLO II
risponde a delle domande di un gruppo di giovani fedeli:
(a Fulda in Germania, nel 1981).
Cos'è il terzo segreto di Fatima?
Esso doveva venire pubblicato già nel 1960...
"Vista la gravità del contenuto del segreto di Fatima,
per non incoraggiare la potenza mondiale del comunismo
a compiere certe azioni (ingerenze)…
i miei predecessori nella cattedra di Pietro
hannodiplomaticamente preferito
soprassedere alla pubblicazione
(preferirono uno Relazione diplomatica).
D'altronde può essere sufficiente a tutti i cristiani sapere che,
se vi è un messaggio nel quale è detto che gli oceani inonderanno
parti intere del mondo, e milioni di uomini periranno,
da un minuto a un altro,
non è veramente più il caso di desiderare
la pubblicazione di questo messaggio segreto
· Come andranno le cose con la Chiesa?
"Noi dobbiamo prepararci per subire, in un tempo non lontano,
grandi prove che richiederanno a noi la disposizione
di perdere anche la vita, e un abbandono totale di sé a Cristo, e per Cristo.
Per mezzo della vostra preghiera e la mia,
è possibile addolcire questa Tribolazione,
ma non è più possibile allontanarla,
poiché solo in questo modo, la Chiesa può essere rinnovata.
Quante volte il rinnovamento della Chiesa si è realizzato nel sangue?
Questa volta ancora, non sarà diversamente!
Dobbiamo essere forti, dobbiamo prepararci,
affidarci a Cristo e alla Sua Santissima Madre,
ed essere assidui nella preghiera del Rosario."
"Dinanzi agli sconvolgimenti che scuotono qui e là i diversi Continenti,
dinanzi al ritmo incalzante del sovvertimento di cose e di valori
che insidiano le certezze e persino la vita delle nazioni,
faccio mia la speranza di S. Agostino, dinanzi all'assalto dei Vandali
alla città di Ippona, quando un gruppo allarmato di cristiani
della sua chiesa lo cercò:
"Non abbiate paura, cari figli! - li rassicurò il santo Vescovo –
questo non è un mondo vecchio che si conclude,
è un mondo nuovo che ha inizio".
Una nuova aurora sembra sorgere nel cielo della storia,
invitando i cristiani ad essere luce e sale di un mondo
che ha enorme bisogno di Cristo, Redentore dell'uomo."
(Lisbona 10.5.91 - Osservatore Romano 12.5.91)
Parlando il 28.8.88
ad un gruppo di piloti dell'aeronautica
e ringraziandoli per la loro collaborazione ai suoi viaggi apostolici
nel mondo:
"Si sta avverando la profezia di Gesù,
che si legge nel capitolo 24 di S. Matteo:
- Questo vangelo del Regno sarà annunziato in tutto il mondo,
perché ne sia resa testimonianza a tutte le genti."
[Il Papa ha troncato la citazione ma il Vangelo conclude:
"E allora verrà la fine."!]
"Il Dio della pace sia con noi, qui in Canada e ovunque.
Possano giustizia e pace baciarsi ancora una volta
alla fine del secondo millennio che ci prepara
alla venuta di Cristo, in gloria. Amen."

[Omelia in Canada, a Edmonton, davanti a migliaia di persone]
(Osservatore Romano N. 216, 19.9.84)